Le PAGELLE di Pro Vercelli – Giana Erminio 4-0. Recupero 8° GIORNATA SERIE C.

SARO 6,5: Risponde sempre presente e con sicurezza nelle poche occasioni in cui è impegnato.

HRISTOV 6,5: Partita attenta, sempre in controllo.

MASI 7: Il Capitano si fa sentire, tenta anche alcune sortite e chiude sempre con decisione i pericoli che arrivano nella sua area.

DE MARINO 6,5: Anche per lui pochi pericoli e prestazione più che sufficiente.

IEZZI 6,5: Non è una novità. Dalla sua parte si fa sempre fatica a passare.

GRAZIANO 7: Non era semplice subentrare a Emanuello dopo la trasferta di Como, ma dimostra di saperci fare in quella zona di campo, sia in interdizione che in costruzione. I complimenti che gli riserva il Mister, valgono mezzo punto in più.

NIELSEN 6: Sempre prezioso e mai domo, ma mostra qualche segnale di stanchezza. Esce per rifiatare e ne aveva bisogno. (dal 80′ RODIO 7: il disegno con cui conclude a rete la sua azione vale da solo il biglietto. Un autentico ricamo e un goal che il ragazzo ricorderà a lungo).

BORELLO 6: Parte in quarta, con ottimi fraseggi e contrasti, poi si perde. (DAL 53′ DELLA MORTE 7: Entra a gara in corso e spacca sempre le difese avversarie con tecnica e grinta . Merita anche lui un minutaggio superiore. Bravo davvero).

CLEMENTE 7: Che dire? Alla sua seconda (consecutiva) uscita stagionale dimostra padronanza di quella fascia e del ruolo che il Mister gli assegna. Inesauribile. (dal 80′ ERRADI 6: Entra bene, ma anche per lui sono pochi i minuti per essere giudicato diversamente).

ZERBIN 7,5: Il goal e l’assist lo premiano, in una prestazione in cui si prende anche delle pause, ma quando riparte mostra le sue qualità che sono davvero sopra la media. (dal 71′ PADOVAN 6: Anche lui entra a giochi fatti e ha poco tempo per incidere).

COMI 7: Due reti (una in comproprietà con Zerbin) al termine di una gara volitiva e concreta. I suoi goal sono benzina sicura per questa Pro Vercelli capolista. (Dal 70′ ROMAIRONE 6: Pochi minuti, ma mostra qualità nel difendere e proteggere al meglio il pallone).

MODESTO 8: Il Mister cambia ancora formazione con astuzia e sapienza. L’avversario non era semplice, ma trasmette ai suoi ragazzi concentrazione e fame fino al fischio finale. La vetta della classifica non è casuale e ora non fa più notizia. Avanti così.

foto sofascore.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *